Accademia Musicale di San Miniato Basso

Andiamo per gradi e cerchiamo di mettere in ordine le idee con un concetto alla volta.

San Miniato è la località dove sono nato ed ho vissuto l’infanzia e la prima adolescenza.

E’ un posto meraviglioso: qui ogni palazzo, ogni casa, ogni mattone, con il dono della parola, potrebbe raccontarci storie incredibili.

1a5527fbc37405db26a8ce6c2735e425.jpg

Solo una piccola parte di esse sarebbe sufficiente a renderci orgogliosi di essere cresciuti sotto la Rocca di Federico II, di avere corso su queste strade lastricate, di esserci seduti a scambiare figurine ed a far correre i tappini sotto i loggiati di S. Domenico.

San Miniato è anche un successivo amore – odio dovuto a tante ragioni: divergenze di idee e mentalità, cattive esperienze dovute ai rapporti con la cattiva politica, modi di pensare ed operare che faticano a staccarsi dalla logica provinciale dei favoritismi, dei gruppi ristretti, dei favori fatti agli “amici degli amici”.

La mia incompatibilità con tutto questo mi ha portato a lavorare altrove, ed è fuori da San Miniato che credo di avere fatto le cose migliori.

Ci sono però due belle eccezioni: il coro SS Martino e Stefano e l’Accademia Musicale.

Scendiamo allora a valle e raggiungiamo San Miniato Basso.

E’ la frazione più grande del nostro comune: attività economiche e commerciali, società sportive, una popolazione in continuo aumento, una nuova e grande chiesa parrocchiale in costruzione.

f86f8cd00dfdc6303ce132f700874fc7.jpg

Alla fine degli anni ’80 un gruppo di giovani musicisti da poco usciti dal conservatorio pensò ad una struttura musicale importante, al servizio dell’intera popolazione.

Un’associazione che permettesse ai ragazzi di studiare seriamente la musica senza doversi spostare troppo, che organizzasse concerti ed altre iniziative sul territorio, che potesse fornire il proprio piccolo contributo all’accrescimento culturale della nostra gente.

f29dcf6ad8bba045df3d4852badb4878.jpg

A fatica e con l’aiuto delle maggiori realtà locali: la Parrocchia, i donatori di sangue, la Soc. Cooperativa “Casa Culturale”, riuscimmo ad avere qualche locale in affitto ed incominciammo la nostra attività: era il gennaio 1990.

bc8b04e3121ddc7ce6f45698ec8c9f5c.jpg

Nonostante le molte difficoltà e l’avversità di chi avrebbe dovuto invece aiutarci a crescere (leggi amministrazione comunale, ma abbiamo già detto che gli “amici degli amici” da queste parti sono forti ed agguerriti), siamo riusciti in pochi anni a diventare il punto di riferimento musicale dell’intera area comprensoriale.

Tre sedi in altrettanti comuni, una settimana di raduno regionale dedicato alle scuole di musica toscane, una stagione concertistica articolata su tutto il territorio, partecipazione ai festival europei, scambi in ambito nazionale ed internazionale, collaborazioni con nomi importanti della musica colta ed extracolta, una media di trenta giornate all’anno dedicate ad attività concertistiche e culturali.

Tutto questo è avvenuto senza trascurare la parte più importante del nostro lavoro: i corsi.

In Accademia si poteva, e si può ancora oggi imparare a suonare qualsiasi strumento e ad ogni livello: dallo studio specialistico e professionale a quello amatoriale, fino ai corsi per adulti.

In Accademia si può suonare in orchestra o in altri gruppi strumentali, si può cantare in coro e si viene a contatto con ogni forma di espressione musicale.

Sono ormai numerosi i nostri allievi che, grazie alla preparazione ricevuta, hanno superato brillantemente gli esami presso il Conservatorio di Firenze e gli altri istituti musicali della nostra regione.

38f1764512493b1c74791fd2d3064a28.jpg

Gli ultimi anni ’90 hanno coinciso con un periodo di stasi e transizione dovuto a varie concause: scelte poco azzeccate, entusiasmi che si andavano raffreddando, difficoltà di vario tipo, colpi mortali assestati dai soliti “amici degli amici”.

bf50b7c17cf013167d795b9761e9ed26.jpg

Da alcuni anni l’Accademia, con la nomina a coordinatrice della bravissima Marzia Vignozzi, è tornata viva più che mai.

Abbiamo due sedi: a San Miniato Basso ed a Castelfranco di Sotto e, soprattutto, tanti allievi di ogni età che, con il nostro aiuto, riescono a trovare risposta al loro bisogno di fare musica.

56dea124baf2a9e0e6e6d9748dbedcf2.jpg

ACCADEMIA MUSICALE DI SAN MINIATO BASSO

Via G. Pizziconi 10, presso Casa Culturale

56028, San Miniato Basso (PI)

Tel. 0571/419595         Fax 0571/920316

a3460693a411688ad055a8a6586079ff.jpg  

LABORATORI MUSICALI DEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO

Via Magenta

56022, Castelfranco di Sotto (PI)

d70b200de03cb1a37e0f9b7d67c0452f.jpg

Accademia Musicale di San Miniato Bassoultima modifica: 2007-08-28T00:50:01+02:00da fernandoblog
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Accademia Musicale di San Miniato Basso

  1. …e gli amici sono ancora peggiori. Purtroppo non si limitano alla musica e fanno male a un territorio che è tra i più belli della Toscana e ad una cittadina che non ha niente da invidiare a Volterra, a San Gimignano e ad altri centri meglio amministrati e più frequentati dai turisti. Speriamo in tempi migliori, l’anno prossimo ci sono le elezioni.
    Fernando

Lascia un commento