La memoria, Faber, il sole e i catastrofisti

Spazio. 

La mattina del Giorno della memoria coincide quest’anno con il giorno libero a scuola, che libero non è affatto perché dedicato al biennio di specializzazione.

Prima di partire per Firenze però voglio scrivere queste poche righe, mentre rileggo il post dello scorso anno, mi godo il sole di questa bella giornata invernale e ascolto in sottofondo qualche canzone di Fabrizio De André.

C’è materiale per un post lunghissimo, invece voglio condensare tutto in poche riflessioni, con la promessa di ritornarci sopra appena il tempo, l’ispirazione e le tesine di pedagogia me lo permetteranno.

Spazio.

De André.jpg

Spazio.

Lo scorso anno lasciai le foto scattate ad Auschwitz a disposizione dei miei alunni, a seguito di una bella lezione che facemmo nell’ora di francese.

Spazio.

Auschwitz.jpg

Spazio.

Solo per la scarsa collaborazione di chi insegnava storia non ci fu un seguito negli ambiti disciplinari più appropriati, però quella pagina è rimasta tra le più visitate del mio blog e questo alimenta notevolmente la mia fiducia nel futuro, proprio in questi giorni in cui è in corso la gara a chi snocciola le previsioni più catastrofiche per l’avvenire.

Spazio.

Ripeto ai miei alunni di quest’anno, in gamba come quelli dello scorso anno, di prendersi l’impegno di andare almeno una volta ad Auschwitz: una volta sola nella vita e la vita cambierà significato, come è accaduto per chi scrive.

Spazio.

Le parole di De André mi porterebbero a scrivere altro, a spingere forte i pensieri come non faccio da tempo e andare oltre l’immaginazione del momento.

Spazio.

Ieri sera mentre lavoravo ho visto “X Factor” e ora, ripensandoci, capisco quanto sarebbe bello avere ancora tra noi un personaggio come Fabrizio.

Spazio.

Una buona giornata di sole a tutti voi!

Spazio.

Spazio.

Fernando C.

Spazio.

Spazio.

“Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”

[Fabrizio De André, “Via del Campo”]

La memoria, Faber, il sole e i catastrofistiultima modifica: 2009-01-27T10:31:00+00:00da fernandoblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento